Hamilton e la Mercedes dominano a Portimao, secondo Verstappen. Male le Ferrari

Il pilota britannico conquista la vittoria e allunga nel mondiale, ma il dualismo col campioncino della Red Bull proseguirà. Bottas completa il podio, le Ferrari 6a e 11a

Lewis Hamilton e Max Verstappen

Lewis Hamilton e Max Verstappen

Globalsport 2 maggio 2021

Lewis Hamilton e la Mercedes dominano il Gran Premio in Portogallo.

In questo fine settimana a Portimao non c’è stata storia, né in qualifica né in gara. Trionfo completo quello della Mercedes, che porta a casa anche il punto del giro veloce con Valtteri Bottas, terzo dietro a Verstappen che comunque si consola coi punti del secondo posto.

Ha perso una battaglia Max, ma la guerra è ancora molto lunga.

La Ferrari? Non benissimo. L’obiettivo era quello di farsi trovare subito dietro ai primi, ma lì si è fatto trovare il solito e sempre più brillante Lando Norris con la McLaren.

Per Charles Leclerc un sesto posto che va accettato, ma si sapeva: è una stagione in cui bisogna lottare e lavorare.

Per Carlos Sainz 11° posto (e una bella partenza con sorpasso a Sergio Perez) appena fuori dalla zona punti davanti all’Alfa Romeo di Antonio Giovinazzi, tamponato al via da Kimi Raikkonen che ci ha rimesso l’ala anteriore e la gara.

È stato l’incidente che ha causato l’ingresso dell’unica Safety Car della gara. Quella che ha consentito a Verstappen di piazzare la zampata: alla ripartenza del 7° giro, infatti, Bottas è schizzato via sorprendendo Hamilton, che è stato risucchiato da Max che lo ha infilato all’esterno. Si pensava che Verstappen potesse attaccare Bottas, ma oggi la RB16B non aveva visivamente il passo per fare il vuoto.

E dopo pochi giri una sbavatura ha consentito a Hamilton di tornare all’attacco e riprendersi il secondo posto. Era l’11° giro e le speranze di vittoria di Verstappen si sono sostanzialmente chiuse qui.

Da quel momento è iniziata una gara di gestione gomme, con le Mercedes e la Red Bull a gestire le medie in attesa della sosta. Che ha cambiato però solo le sorti del secondo gradino del podio: quando Bottas ha infatti effettuato la sosta il giro dopo a Verstappen, è rientrato in pista ma non ha potuto fare niente per respingere l’assalto del rivale.

Dietro di loro, invece, da sottolineare la gara di Lando Norris, capace di prendere un quinto posto dietro a Perez che è il primo degli altri. Ottima risalita anche dell’Alpine, che ha piazzato Esteban Ocon e Fernando Alonso al 7° e 8° posto in zona punti davanti alla McLaren di Ricciardo e all’Alpha Tauri di Pierre Gasly.

Decisamente bocciata l’Aston Martin di Sebastian Vettel e Lance Stroll, solo 13° e 14°. Per Mick Schumacher 17° posto con la Haas.