Domani la Ferrari torna in pista al Mugello

Leclerc e Vettel utilizzeranno la vettura del 2018 per riprendere il ritmo e per provare le procedure anti-covid ai box

Vettel con la Ferrari

Vettel con la Ferrari

Globalsport 22 giugno 2020
La Formula 1 ripartirà il 5 di Luglio, nel frattempo la Ferrari ha programmato per domani un test in pista all'autodromo del Mugello. Le porte per pubblico e stampa saranno chiuse, Vettel e Leclerc utilizzeranno la Sf71h, vettura utilizzata dalla casa di Maranello nella stagione 2018. Anche le gomme non saranno quelle da gara ma quelle che vengono montate per le manifestazioni dimostrative. Quindi nessuno sguardo particolare al cronometro e al numero di giri.
L'unico scopo - fa sapere la Ferrari - è provare e mettere a punto le procedure Covid da tenere in pista e nei box e togliere la ruggine ai piloti che fra due settimane riprenderanno a lottare per il titolo mondiale. Non deve stupire la scelta del circuito toscano, di proprietà appunto del Cavallino: grazie ai suoi saliscendi e i curvoni veloci che sviluppano una grande forza G sul corpo dei piloti, è da tutti considerata una palestra unica nel suo genere. Inoltre, il Mugello sta lavorando per ospitare già nel 2020 un secondo Gp su suolo italiano oltre a Monza.