L'entourage di Neymar rettifica: "Al party erano invitate 150 persone"

L'agenzia organizzatrice della festa ha assicurato che il mega-party del calciatore brasiliano si svolgerà nel pieno rispetto delle norme sanitarie.

Neymar jr.

Neymar jr.

Globalsport 28 dicembre 2020
500 o 150 invitati che siano, la notizia che ha fatto scalpore non solo in Brasile è quella di una festa voluta fortemente da Neymar jr. al suo ritorno in patria per le vacanze natalizie.
5 giorni di festeggiamenti, musiche e danze organizzate da un'agenzia in cui molte persone sono state invitate per volere del calciatore, intento a trascorrere la fine del 2020 e brindare all'anno nuovo in gran compagnia.
Nulla di strano se non fosse che proprio il 2020 sarà ricordato come l'anno del Covid e per il quale non solo sono state vietate feste, raduni e in generale assembramenti, ma addirittuta mezzo mondo ha vissuto l'esperienza del lockdown.
Tutti i mezzi di informazione brasiliani hanno parlato di quello che è diventato un vero e proprio caso nazionale, nonchè di risonanza internazionale, tanto che anche il Psg per cui Neymar gioca ha avuto una reazione di intolleranza nei confronti del giocatore e dell'evento.
La festa però non sarà annullata, anzi una nota fatta pervenire dall'agenzia che si sta occupando del party di Neymare ha rettificato il numero di invitati, non più 500 ma 150, ed ha spiegato che: "l'evento, privato e con accesso esclusivo e senza vendita di biglietti d'ingresso, ha tutti i permessi necessari per la sua realizzazione e si terrà nel rispetto delle norme sanitarie".
Il classico trenino di Capodanno che quest'anno rischiava di rimanere fermo in stazione a causa della pandemia, può fare scalo nella villa di Neymar.