L'Italia piange Paolo Rossi, l'eroe del Mondiale 1982. Aveva solo 64 anni

Pablito" è scomparso ieri sera a causa di un male incurabile. Resterà nella memoria di tutti per le magiche notti spagnole dell''82

Paolo Rossi ai Mondiali '82

Paolo Rossi ai Mondiali '82

Globalsport 10 dicembre 2020
Se n'è andato ieri sera Paolo Rossi, l'indimenticato attaccante protagonista del mondiale 1982 vinto dall'Italia.
Originario di Prato, è scomparso all'età di 64 anni per un male incurabile.
Il campione del mondo '82 lega indissolubilmente la sua carriera calcistica alla Juventus, ma è protagonista anche nel Lanerossi Vicenza, nel Como, nel Milan, nel Perugia e nel Verona, dove chiude la carriera.
Con la Juve ha vinto due scudetti, una coppa delle coppe, una Supercoppa Uefa e una Coppa dei Campioni, con il Vicenza un campionato di serie B nel quale fu capocannoniere.  
Nel Mondiale in Spagna del 1982 è capocannoniere con 6 reti, tra cui l'indimenticabile tripletta al Brasile, oltre ai due gol nella semifinale contro la Polonia e il gol del vantaggio in finale contro la Germania Ovest.
Nello stesso anno vinse anche il Pallone d'Oro.
Ai Mondiali arrivò dopo due anni di squalifica per calcioscommesse: fu il ct Bearzot nonostante le poche partite giocate in quella stagione e l'opposizione generale a inserirlo nella lista. 
Partecipò anche al Mondiale del 1978 segnando tre reti. 
Dopo la carriera da calciatore è stato a lungo opinionista e commentatore per Sky, Rai e Mediaset.
Paolo Rossi lascia la moglie, Federica, e tre figli: Sofia Elena, Maria Vittoria e Alessandro. 
Anche su Facebok Federica ha ricordato il suo Pablito: "Non ci sarà mai nessuno come te, unico, speciale, dopo te il niente assoluto....".