L’Inter prova a ricostruire, la Juve incontra il Sassuolo: tutte le ultime notizie sul mercato

Neroazzurri su Insigne in scadenza con il Napoli, ma anche su Correa della Lazio; oggi il summit tra Juve e Sassuolo che potrebbe decidere il futuro di Locatelli.

Lorenzo Insigne con la maglia del Napoli

Lorenzo Insigne con la maglia del Napoli

Globalsport 13 agosto 2021
Un agosto infuocato non solo per i centri delle città italiane, ma anche per il calciomercato delle squadre di Serie A.
Prima su tutte l’Inter, che dopo le cessioni di Hakimi e Lukaku, ufficializzato ieri dal Chelsea, cerca di ricostruire una squadra competitiva per affrontare campionato e Champions League.
Vicinissime l’ufficialità di Dzeko e Dumfries che andranno a rimpiazzare proprio le due stelle cedute e che già domani Inzaghi vorrebbe in campo a Monza nell’amichevole contro la Dinamo Kiev.
I neroazzurri però non vogliono fermarsi e da diverse ore è entrato nel vivo l’affare Insigne.
Il numero 10 della Nazionale è ai ferri corti con De Laurentiis e il rinnovo sembra sempre più lontano.
Lo stesso Insigne, secondo quanto riporta il Corriere dello Sport, avrebbe riferito ai propri compagni la possibilità di andarsene, ma la trattativa non è semplice.
L’accordo tra giocatore e club ci sarebbe già, con un contratto da 6 milioni a stagione.
Il Napoli ha fissato il prezzo a 30 milioni che per l’Inter, visto il contratto in scadenza a giungo 2022, sono troppi.
Per adesso i campioni d’Italia sono arrivati a 15 milioni più Alexis Sanchez che con i suoi 7 milioni d’ingaggio è fuori dalla portata dei partenopei che invece sono interessati a Vecino.
Un’altra strada percorribile, e più facile, sarebbe l’arrivo a parametro zero il prossimo anno, con l’ingaggio che salirebbe a 7 milioni, ma c’è la concorrenza dell’Atletico.
Altro nome vicino ai neroazzurri è quello di Correa, giocatore che Inzaghi conosce piuttosto bene.
La Lazio ha bisogno di monetizzare e il calciatore argentino vuole fortemente l’Inter.
Non è finita qui: il club spera ancora in un extra-budget per arrivare a Vlahovic.
Commisso lo valuta 70 milioni e vuole il rinnovo.
L’Atletico Madrid sarebbe però pronto all’assalto presentando un’offerta da 50 milioni.
Insomma, dopo un riavvicinamento alla squadra viola, con la permanenza che sembrava sicura, l’attaccante classe 2000 torna al centro del mercato con nuove soluzioni all’orizzonte.
Giornata fondamentale invece per l’affare Juve-Locatelli.
Da qualche minuto è iniziato il summit tra bianconeri e Sassuolo in un luogo segreto lontano da telecamere e giornalisti.
Il centrocampista è un desiderio di Allegri che ha bisogno di ridare vigore ad un reparto che lo scorso anno ha presentato le maggiori difficoltà.
Il Milan è invece sulle tracce di Adli anche se la trattativa è ancora in fase di sviluppo.
La necessità di acquistare il 21enne del Bordeaux si è fatta ancora più importante nel corso della giornata: Franck Kessie si è infortunato durante l’allenamento di ieri, procurandosi uno stiramento al flessore sinistro che, secondo le prime analisi, lo terrà lontano dal campo per circa un mese.
Yacine Adli, che secondo Maldini e Massara sarebbe già pronto per un grande club, può rivelarsi una pedina fondamentale per Pioli, soprattutto per la sua duttilità.
Il giovane francese può infatti ricoprire il ruolo di centrocampista centrale, alternandosi dunque a Kessie, Bennacer e Tonali, ma può giocare anche più avanti, come trequartista, posizione in cui i rossoneri sono ancora molo fragili.
Nel frattempo, si cerca di chiudere per Florenzi, con il terzino che sta spingendo molto per un trasferimento a Milano.