De Boer risultato negativo al tampone anche se avrebbe preferito il contrario

L’allenatore dell'Atlanta United, in un'intervista al quotidiano olandese AD, ha svelato il risultato del suo tampone ed ha commentato la possibile ripresa dell'Eredivisie.

Frank De Boer

Frank De Boer

Globalsport 14 aprile 2020

L'ex tecnico dell'Inter ha spiegato il perché della scelta di effettuare un tampone: “Un membro dello staff si è sentito poco bene quando il coronavirus era ancora appena agli inizi in America. Il nostro allenatore dei portieri Orlando Trustfull e un mio assistente non si sentivano bene nemmeno loro. Ecco perché abbiamo deciso di fare il test".


E sul risultato negativo ottenuto ha detto la sua: “Da un lato sono felice, ma dall'altro penso che avrei preferito essere positivo. Così ora sarei guarito e immune.”


Sulla possibilità di ritornare in azione e sulla Seria A olandese ha concluso: "Se si riuscisse a giocare, sarebbe la cosa migliore. Stabilire la squadra campione sul campo è ciò che ci si augura nello sport. L'incantesimo magico sarà poi l'appiattimento della curva e ciò vale in tutto il mondo. In Olanda vedo che inizia a livellarsi''.