Bonucci realizza due rigori e la Juve batte la Lazio all'Olimpico

3 punti fondamentali per Allegri che rientra in corsa, avvicinandosi al 4° posto. Un rigore nel primo tempo, procurato da Morata, e uno nella ripresa, guadagnato da Chiesa, permettono ai bianconeri di ottenere la vittoria.

L'esultanza di Leonardo Bonucci

L'esultanza di Leonardo Bonucci

Globalsport 20 novembre 2021
Fischia tre volte Di Bello, la Juve esce vittoriosa dall'Olimpico e conquista 3 punti pesantissimi.
Nonostante i due gol siano arrivati con due rigori, i bianconeri sono stati protagonisti di un'ottima prestazione, con una gestione della partita impeccabile.
La Lazio non è riuscita mai a rendersi pericolosa, se non per l'azione della sponda di Milikovic che comunque si è conclusa senza tiro in porta.
Allegri e i suoi rientrano dunque in corsa portandosi a pari punti proprio con la Lazio e -4 dal 4° posto dell'Atalanta.
La Roma domani avrà comunque la possibilità di superare le due sfidanti di questo match.
Per la Juve in programma martedì una trasferta importantissima a Londra contro il Chelsea, match che può valere il primo posto nel girone.
Gli ostacoli alti non finiranno poi in Champions, poichè sabato prossimo arriverà a Torino l'Atalanta.
Anche per Sarri attese due gare fondamentali: giovedì sera trasferta in terra russa in Europa League contro la Lokomotiv Mosca, partita di vitale importanza per la qualificazione alla fase a eliminazione diretta.
Domenica prossima invece altra trasferta ostica contro il Napoli di Spalletti.

89': scatenato Kean! Prima regge botta contro Luis Felipe, poi parte da solo verso la porta avversaria puntando Acerbi. Arrivato ai 15 metri, si sposta il pallone e calcia, ma ancora una volta trova la risposta del portiere spagnolo

86': la Lazio ha accusato il raddoppio. Juve vicina al 3-0 con Kean che mandato a rete da Chiesa, calcia in porta rasoterra, blocca Reina

83': DOPPIETTA DI BONUCCI! Il capitano dei bianconeri sceglie lo stesso angolo e spiazza Reina. 2-0 Juventus

81': altro rigore per la Juve! Reina esce male su un lancio lungo con Chiesa che lo supera con il pallone. L'esterno della Nazionale, con la porta vuota, rimane freddo, salta anche Lazzari e Reina, provando a fermarlo, lo stende in scivolata

79': brivido per la Juve. Bellissimo cross di Acerbi in mezzo dove Milinkovic-Savic stacca in maniera perfetta facendo la sponda per Muriqi che davanti la porta non riesce a colpire di testa

76': cambio per Allegri, dentro Kean al posto di Morata con l'ex Psg subito attivo. Prima si procura un corner, poi su un cross riesce a colpire di testa, la palla però si impenna troppo e termina alta

60': si allungano un po' le squadre, entrambe però troppo imprecise nelle ripartenze. Intanto problemi alla vista per Bonucci che dovrebbe essere in grado di continuare

49': vicinissimo alla doppietta Leonardo Bonucci. Calcio d'angolo per la Juve, contrasto aereo, la palla cade dentro l'area piccola dove il numero 19, forse preso di sorpresa, colpisce malissimo e tira fuori

Termina il primo tempo con la Juve in vantaggio grazie al calcio di rigore realizzato dal capitano Leonardo Bonucci.
Nei primi 20 minuti sicuramente meglio la Lazio che ha condotto di più il gioco senza però riuscire a rendersi pericolosa.
Bianconeri che trovano il gol grazie ad un episodio, ma che grazie ad esso e anche, paradossalmente, all'infortunio di Danilo, che ha costretto Allegri ad un cambio modulo, hanno iniziato a giocare meglio rispetto alla prima frazione.
I biancocelesti si sono invece innervositi troppo per il gol subito perdendo un pò di lucidità.
Gli ospiti si chiudono bene, negando la conclusione ai padroni di casa.
Ottimo primo tempo di De Ligt, che ha dominato nella propria area di rigore, Morata e anche Kulusevski.

44': ancora pericolosi gli ospiti su un calcio di punizione. Palla contesa in aria, poi Rabiot liscia il tiro al volo, ci prova a sua volta Kulusevski che colpisce bene, ma prende in pieno un difensore

41': occasione per la Juve. Bella azione dei bianconeri nella metà campo avversario, palla che arriva a Cuadrado sulla destra, cross morbido in mezzo dove Morata si coordina bene per la mezza rovesciata, impattando il pallone che però termina di poco alto

36': prova a reagire la Lazio assediando l'area di rigore avversaria. Sugli sviluppi di un corner Milinkovic-Savic controlla il pallone da fuori area, lascia partire il tiro, è attento Szczesny

23': GOL DELLA JUVE! Bonucci realizza il calcio di rigore. Esecuzione perfetta, potente e angolata, Reina indovina il lato, ma non può arrivarci

22': dura poco il check di Di Bello, è calcio di rigore per la Juve, Cataldi non tocca il pallone, ma colpisce solo l'avversario

20': contatto in area della Lazio. Pellegrini trova in mezzo Morata, Cataldi nel tentativo di anticipare lo spagnolo entra in scivolata colpendolo. On-field review per Di Bello, da capire se Cataldi tocca il pallone

13': tegola per la Juve. Brutto infortunio per Danilo che è costretto ad abbandonare il campo con la barella. Al suo posto dentro Kulusevski

Formazioni
:
 
Lazio: Reina; Lazzari, Luiz Felipe, Acerbi, Hysaj; Milinkovic-Savic, Cataldi, Luis Alberto; Felipe Anderson, Pedro, Zaccagni.   All. Sarri

Juventus: Szczesny; Danilo, Bonucci, De Ligt, Pellegrini; Cuadrado, McKennie, Locatelli, Rabiot; Chiesa, Morata.   All. Allegri

Premiato Ciro Immobile nel prepartita per il prestigioso traguardo raggiunto una settimana fa.
Il miglior marcatore di sempre della Lazio, oltre al premio consegnato dal Presidente Lotito, è stato omaggiato con una bella coreografia, accompanata da cori di riconoscenza, dalla Curva Nord.
Immobile non è riuscito a trattenersi dalle lacrime.