Il Bologna inguaia la Samp: vittoria per 2-1 a Marassi. L'Udinese di rimonta sul Sassuolo

A Marassi, gli uomini di Mihajlovic la decidono nel finale con Arnautovic. Non si ferma la corsa di Beto tra i bianconeri, uomo decisivo nonostante un Frattesi in forma smagliante

Sampdoria-Bologna

Sampdoria-Bologna

Globalsport 7 novembre 2021

Partite delle 15 piene di emozioni con ribaltamenti di fronte e sorpassi, anche in ottica salvezza, in attesa dei posticipi delle 18 e il derby della Madonnina delle 20.45.

Sampdoria-Bologna - Finisce 2-1 per il Bologna una partita dalle mille emozioni tra i rossoblù di Sinisa Mihajlovic e la Sampdoria. Succede tutto nella ripresa: ospiti avanti con la staffilata di Svanberg, pareggio degli uomini di D’Aversa grazie alla rete di Thorsby, ma il Bologna ha la forza di tornare immediatamente in vantaggio con il colpo di testa di Arnautovic, che segna il gol del definitivo 1-2. 

D’Aversa sceglie Caputo al centro dell’attacco con Candreva inamovibile a destra, nel Bologna tocca a Soriano sulla trequarti alle spalle di Arnautovic e Barrow. La prima occasione del match capita a Ekdal, che gira di testa su corner: Skorupski con la punta delle dita alza in corner. Sul calcio d’angolo successivo la palla termina sul destro di Askildsen che ci prova da fuori area: palo pieno.
Al 20’ clamorosa occasione fallita da Arnautovic, che riceve in area di rigore uno splendido filtrante di Barrow: Audero decisivo salva in corner. Reazione della Samp al 24’: Gabbiadini e Caputo combinano sulla trequarti, destro dal limite dell’area dell’ex attaccante del Sassuolo che trova un attento Skorupski a salvare.

Al 29’ tocca a Candreva calciare in porta su sponda di Caputo: Skorupski respinge con i piedi. Pericoloso il Bologna otto minuti più tardi con l’inserimento di Soriano, che supera Audero e calcia, trovando il salvataggio decisivo di Yoshida. Finisce 0-0 il primo tempo, ancora una volta con Soriano protagonista: questa volta è Askildsen a salvare sulla linea.

La ripresa si apre con il vantaggio del Bologna: Dominguez premia l’inserimento di Soriano, palla a rimorchio del capitano rossoblù per l’accorrente Svanberg che di prima intenzione batte Audero. La Samp accusa il colpo, e al 62’ rischia di subire il gol dello 0-2: palla recuperata sulla trequarti da Arnautovic che serve Barrow, destro di prima intenzione dell’attaccante gambiano ma ancora una volta Audero risponde presente e alza in corner. Al 77’ arriva il pareggio dei blucerchiati: punizione battuta da Candreva, Yoshida prolunga di testa per Thorsby che a mezzo metro dalla porta approfitta dell’indecisione tra Skorupski e Dominguez e firma il gol dell’1-1.

Passa un solo minuto e il Bologna torna in vantaggio: pennellata di Svanberg per Arnautovic, testa dell’attaccante austriaco che supera Audero dopo aver colpito la traversa. All’89’ i rossoblù sfiorano il tris: Arnautovic giganteggia sulla destra, entra in area e appoggia per il destro di prima intenzione di Skov Olsen, Audero si supera ed evita che la palla finisca in porta. E’ l’ultima emozione, finisce 2-1 per il Bologna.


Udinese-Sassuolo - Alla Dacia Arena l’Udinese batte il Sassuolo per 3 a 2. Nel primo tempo i padroni di casa riescono a passare in vantaggio verso l’8′ grazie alla rete messa a segno da Deulofeu, su assist di Becao, ma gli ospiti pareggiano al 15′ con Berardi, approfittando di un errore commesso da De Silvestri. I friulani perdono prematuramente per infortunio Arslan, sostituito da Makengo già al 16′, ed i neroverdi siglano la rete del momentaneo sorpasso al 28′ con Frattesi, su suggerimento di Rogerio.

L’Udinese perde pure Samir al 36′, venendo rimpiazzato da Udogie, ma ripristina comunque l’equilibrio al 39′ con il gol di Molina, complice una deviazione sfortunata di Frattesi. Nel secondo tempo gli uomini di Gotti tornano avanti al 51′ con la rete di Beto, assistito da Deulofeu, confermata pure dal Var.
Nell’ultima parte dell’incontro i neroverdi non sfruttano la superiorità numerica dovuta all’espulsione per doppia ammonizione rimediata da Makengo all’89’. I tre punti guadagnati quest’oggi consentono all’Udinese di portarsi a quota 14 nella classifica della Serie A agganciando in questo modo i diretti rivali di giornata del Sassuolo, rimasti appunto fermi a 14 punti.