Il Bologna batte 2-0 il Cagliari nel posticipo: sardi sempre più ultimi

Nella ripresa i felsinei battono due colpi con De Silvestri e Arnautovic. Nel finale espulso Caceres

Bologna-Cagliari

Bologna-Cagliari

Globalsport 2 novembre 2021

Il Bologna ritrova la vittoria con un convincente 2-0 al Cagliari. Nel posticipo dell’undicesima giornata di Serie A, gli emiliani sbloccano con il gol di De Silvestri in avvio di ripresa e chiudono grazie ad Arnautovic in pieno recupero, con gli uomini di Mazzarri in dieci per il rosso a Caceres. I felsinei salgono a 15 punti, a metà classifica, mentre i sardi restano in ultima posizione a 6 e combattono lo spettro retrocessione.

Dopo i ko contro Milan e Napoli, il Bologna riassapora il gusto della vittoria sconfiggendo 2-0 un Cagliari sempre più impantanato nella zona retrocessione. Una vittoria che dà morale ai felsinei e affossa i sardi, alla terza sconfitta di fila e ultimi a quota 6 punti.

Il primo tempo non brilla certo per quantità e qualità di occasioni. Il Cagliari gioca compatto in difesa, deciso ad avviare le proprie azioni con le sponde di Pavoletti, il Bologna muove il pallone con un possesso palla sterile.

Da una parte i brividi arrivano con i cross di De Silvestri a tagliare l’area, dall’altra con la vivacità di Nandez. L’occasione migliore capita con la punizione di Marin, alta sopra la traversa. La prima frazione scivola quindi via con uno scialbo 0-0.

A sbloccare la partita è allora il colpo di genio di Arnautovic, che al 4’ della ripresa inventa un velo sul pallone verticale di Medel per liberare De Silvestri al tiro solo davanti a Cragno. Il terzino firma il suo terzo gol stagionale, che porta al Bologna un 1-0 prezioso. Arnautovic prova poi a mettersi in proprio con un mancino al volo, fuori di poco, e un tiro dal centro dell’area su assistenza di Barrow, deviato in qualche modo da Cragno.

Gli attacchi del Cagliari sono sterili e producono poco o nulla, mentre i felsinei sfiorano il colpo del ko con Sansone, il cui destro da fuori sbatte contro il palo. Nel finale Caceres si fa espellere scagliando inutilmente il pallone contro Dominguez a gioco fermo, lasciando i suoi con l’uomo in meno per l’assalto finale.

Nel recupero Lykogiannis prova il tiro dal limite, ma Skorupski alza la sopra la traversa. A scrivere la parola fine è allora Arnautovic, che al 97’ conclude lo splendido contropiede di Sansone infilando Cragno per il 2-0 finale. Il Bologna sale a 15 punti, a metà classifica, gli uomini di Mazzarri proseguono la crisi.