Tucu-Tucu, l'Inter passa sull'Udinese grazie alla doppietta di Correa

Primo tempo bloccato poi l'argentino si scatena e regala i 3 punti all'Inter che gli permettono di allungare a +9 sulla Juve e di continuare a mettere pressione a Milan e Napoli.

L'esultanza del Tucu Correa

L'esultanza del Tucu Correa

Globalsport 31 ottobre 2021
L'Inter non sbaglia e conferma la vittoria di mercoledì contro l'Empoli.
Grande prestazione di Correa che trova un'altra doppietta con la maglia neroazzurra (le ultime 4 volte che è andato a segno a sempre fatto doppietta) e regala 3 punti importanti alla squadra.
Campioni d'Italia sempre 3° in classifica, ma a +9 dalla Juve, a +6 dalla Lazio e +5 da Atalanta e Roma, con i giallorossi in campo stasera contro il Milan che invece dista dai cugini 6 punti, come l'altra capolista , il Napoli che giocherà alle 18 a Salerno.
Vittoria dunque fondamentale sia per rimanere a contatto con la vetta sia per allungare sulle avversarie.

2° TEMPO

Come nel primo tempo è l'Inter a comandare il gioco, con l'Udinese che non riesce a tenere il pallone e a portarlo in area di rigore avversaria.
A differenza dei primi 45' però i neroazzurri riescono a sbloccare la gara e lo fanno al 60' grazie a Correa.
Bastoni serve Perisic che con un velo geniale lascia arrivare la palla al Tucu; l'argentino punta Nuytinck, che non può reggere il passo, entra in area e con il destro batte Silvestri.
Padroni di casa che nonostante il gol continuano a spingere e al 67' Dzeko da due passi sbaglia incredibilmente il gol del raddoppio facendosi parare il tiro da Silvestri con la ribattuta di Dumfries murata invece da Wallace.
Il 2-0 però non si fa attendere più di tanto, al 68' Barella lancia Dumfries sul filo del fuorigioco, l'olandese mette la palla dietro dove a rimorchio arriva ancora Correa che mette la palla sotto la traversa.
La partita sembra chiusa con Vidal che sfiora anche il 3-0.
Ma negli ultimi 10 minuti i neroazzurri calano di concentrazione e l'Udinese rischia di riaprire la gara.
Prima Deulofeu da dentro l'area chiama in causa Handanovic, costretto a mettere in calcio d'angolo con un colpo di reni per salvare la propria porta.
Poi sugli sviluppi dello stesso corner l'Inter si fa sorprendere, batti e ribatti in area, la palla arriva ancora a Deulofeu che trova la rete, ma viene tutto annullato per una posizione di fuorigioco.


1° TEMPO


Ancora bloccata la partita a San Siro con l'Inter che preme ma sbatte sulla forte organizzazione difensiva dei bianconeri.
Udinese che però ha dovuto stringere i denti facendo i conti con uno scatenato Nicolò Barella, arrivato alla conclusione ben 6 volte.
Sono proprio due occasioni in particolare del giocatore sardo ad essere state le azioni più pericolose della prima frazione:
al 13' contropiede perfetto dei neroazzurri con Correa che premia l'inserimento dell'ex Cagliari che però si fa murare da Silvestri; al 26' invece sempre il centrocampista della nazionale, in area di rigore, resiste allo scontro con un avversario, calcia in porta, ma trova nuovamente la risposta del portiere dell'Udinese reattivo a respingere con i piedi.
Ottima chance anche per Ranocchia su calcio d'angolo, bravo a smarcarsi e a colpire di testa, ma la palla termina alta di poco.
La squadra di Gotti sta probabilmente facendo la partita che si aspttava di fare, chiudendo le avanzate avversarie e ripartendo cercando Beto e Success, contenuti per adesso alla perfezione dai 3 difensori dell'Inter.