Il Torino domina su una Sampdoria inesistente: 3-0 e blucerchiati in ritiro

All'Olimpico di Torino la squadra di Juric ritrova la vittoria con i gol con Praet, Singo e Belotti. Blucerchiati in crisi di risultati

Belotti esulta in Torino-Sampdoria

Belotti esulta in Torino-Sampdoria

Globalsport 31 ottobre 2021

Due stati d'animo differenti: una squadra che sembra trovare gli automatismi giusti e una invece che sembra non riuscire a trovare certezze.
L’aveva immaginata esattamente così, Ivan Juric, questa serata: concreta e spettacolare, divertente e vincente. Il Toro torna a correre piegando tre a zero la Sampdoria, e lo fa con un primo tempo più pratico e una ripresa di bel gioco.

L’ex Praet, Singo e allo scadere Belotti (100° gol in Serie A) firmano i gol che valgono i tre punti, ma soprattutto il rilancio in classifica dei granata.

Troppo poco, invece, per la Sampdoria, esauritasi dopo un primo tempo di diligente contenimento e poi scomparsa dopo l’espulsione nella ripresa di Silva.

Invocava la concretezza, Juric, nella vigilia di questa sfida. E in un primo tempo in cui il Toro, per la prima volta dopo un lungo periodo, smarrisce a tratti la fluidità, ritrova un Toro pratico e che bada al sodo.

Quando, però, la partita deve ancora iniziare, il tecnico granata deve fare i conti con un fuoriprogramma che manda all’aria i piani di partenza, perché durante la rifinitura Brekalo accusa un problema muscolare a un polpaccio. L’infortunio del croato rinvia ancora una volta il ritorno dal primo minuto della coppia di fantasisti Brekalo-Praet: il belga è regolarmente in campo da titolare.

Dalla panchina Juric richiama Linetty, e in panchina si accomoda Baselli originariamente destinato alla tribuna.