Il Milan vince e convince anche con l'uomo in meno: a Roma bastano Ibrahimovic su punizione e Kessie di rigore

Il big match dell'undicesimo turno termina 2-1 per il Milan, a segno nel primo tempo con lo svedese e nel secondo con l'ivoriano, poi espulso Theo Hernandez e goal della bandiera di El Shaarawy a tempo quasi scaduto

L'esultanza dei rossoneri dopo il goal del raddoppio su rigore di Kessie

L'esultanza dei rossoneri dopo il goal del raddoppio su rigore di Kessie

Globalsport 31 ottobre 2021
Il Milan risponde al Napoli per l'ennesima volta e in attesa del derby di domenica sera alle 20:45, da giocare dopo la partita dei partenopei, si gode ancora il primato in coabitazione grazie alla vittoria all'Olimpico contro la Roma, contro cui la stessa squadra di Spalletti la settimana scorsa aveva pareggiato a reti bianche.
Prova di forza del Milan che in parità numerica fa gioco e amministra la partita con 0 tiri nello specchio da parte dei padroni di casa dopo la prima frazione di gioco andando sul 2-0 grazie a Ibrahimovic nel primo tempo su punizione e al rigore dopo un'ora di gioco di Kessie, guadagnato dallo stesso svedese poi steso da Ibanez in area.

La partita sembra già incanalata nel verso giusto ma al 66° il ritorno di Theo Hernandez rischia di essere fatale: Pellegrini lo punta al limite dell'area e lo supera, il francese frana addosso al numero 7 avversario e guadagna il secondo cartellino giallo della propria partita, giocata riuscendo a controllare Zaniolo e propiziando il rigore avanzando in contropiede per metà campo.

Dopo il cartellino rosso la Roma ci crede e spinge sull'acceleratore con gli ospiti che non possono far altro che inserire forze fresche a centrocampo e in difesa e rintanarsi nella propria area: il fortino ospite resiste grazie soprattutto agli interventi prodigiosi in chiusura e in anticipo di Kjaer fino al minuto 93 quando El Shaarawy risolve una mischia in area calciando nel sette dove non può nulla Tatarusanu, protagonista in precedenza di alcuni interventi che avevano infuso fiducia all'intera squadra.
La Roma segna e si sveglia troppo tardi, il Milan nonostante l'inferiorità numerica sfrutta la grande prestazione del primo tempo e di inizio secondo e vince ancora; tra i padroni di casa il migliore è Zaniolo, l'ultimo ad arrendersi e più pericoloso, mentre in difficoltà Abraham e Mkhitaryan, mai davvero nel vivo del gioco e sostituiti prontamente, insieme a tutta la retroguardia di casa che ha sofferto il ruolo da punta atipica di Ibrahimovic e gli inserimenti di Leao.
Per i padroni di casa bene appunto il portoghese e lo svedese, ancora meglio il duo centrale con Tomori chiamato ad un lavoro di pressing con Kjaer a lavorare sporco su qualsivoglia giocatore con la maglia della Roma passasse dalle sue parti; bene anche Kessie, meno bene Krunic e Saelemaekers, meno pimpante in fase offensiva rispetto al solito e poco attento in copertura.

La cronaca del secondo tempo
90+7'

90+6'
Ammonito Veretout che perde il duello a metà campo su un pallone vagante con Tonali e lo stende, per Maresca non ci sono dubbi.

90+3'
Goal Roma:
lunga manovra offensiva dei padroni di casa con la palla che da una parte, da Carles Perez, va dall'altra, con Veretout che va al cross in mezzo dove ci sono 8 giallorossi e 7 giocatori del Milan, respinge Romagnoli corto e sulla ribattuta El Shaarawy, all'altezza del dischetto, stoppa e di controbalzo riapre la partita.
Immagine

90'

89'
Lunga azione offensiva dei padroni di casa, alla fine libera il tiro Mancini da fuori area con una conclusione potente, riesce a deviare Tatarusanu.
Immagine

82'
Pallone in mezzo e stacco imperioso di Zaniolo con Kjaer che si frappone tra la palla e Tatarusanu e devìa in corner; sugli sviluppi di quest'ultimo ancora Zaniolo va a colpire di testa nei pressi del secondo palo, pallone alto.
Immagine

81'
Ammonito Kessie che dopo aver commesso fallo bisticcia con Zaniolo, che voleva battere in fretta la punizione.

80'
79'
Ammonito Giroud che in stacco aereo con Zaniolo mette il gomito sul volto dell'ex Inter.

77'
68'
Cambio da una parte e dall'altra: per i padroni di casa dentro l'ala Carles Perez al posto del terzino sinistro Vina, dall'altra parte abbandona il terreno di gioco Saelemaekers, dentro il terzino sinistro Ballo Toure.

67'
Ammonito Calabria per proteste.

66'
Cartellino rosso Milan:
carica di Felix ai danni di Krunic nella trequarti rossonera non ravvisata da Maresca, Pellegrini s'impossessa del pallone e avanza fino all'ingresso dell'area di rigore dove sposta la palla all'arrivo di Theo Hernandez che cade per terra prima che il romano lo superi, per il francese è il secondo cartellino giallo e quindi salterà il derby.
Immagine

65'
Ammonito Tomori per aver perso troppo tempo nel battere un calcio di punizione, di cui battuta ha poi lasciato a Tatarusanu.

63'


58'
Immagine

57'
Goal Milan:
secondo goal in campionato per Kessie che non sbaglia dal dischetto, palla da una parte, portiere dall'altra.
Immagine

55'
Rigore confermato dopo aver rivisto al Var.
Immagine

53'
Calcio di rigore Milan:
ripartenza fulminea degli ospiti con Theo Hernandez che da metà campo avanza resistendo al tentativo di fallo tattico del già ammonito Karsdorp e al limite dell'area serve un filtrante per Ibrahimovic che tocca prima il pallone e poi cade dopo un contrasto con Ibanez.
Immagine

50'

Goal annullato Milan: una decina di metri prima della linea di metà campo Kjaer va al lancio pescando Ibrahimovic che corre davanti a Cristante e dopo aver controllato il pallone al volo con il petto, va con il destro ad incrociare sul secondo palo battendo Rui Patricio per la seconda volta; annullata la rete per posizione di fuorigioco dello svedese in partenza.
Immagine

49'
Giallo per Mancini che viene saltato da Leao con il portoghese che continua ad avanzare fino a quando viene steso definitivamente.


48'
La Roma intanto è scesa in campo con un cambio perché Mkhitaryan è rimasto negli spogliatoi, è entrata l'ala classe 2003 Felix Ohene Afena-Gyan

47'

Recupera palla Veretout dai piedi di Saelemaekers e lancia il contropiede: in zona mancina Abraham serve centralmente Pellegrini che da fuori area va alla conclusione potente, nulla di fatto.

46'
Finisce la prima frazione di gioco all'Olimpico con il Milan vero e proprio padrone del campo e la Roma in nettà difficoltà a trovare spazi interessanti davanti con continuità, con Abraham e Mkhitaryan non ancora entrati in partita, e a limitare le folate offensive degli ospiti con Saelemaekers in difficoltà in difesa su Vina ma, insieme a Calabria, padrone della fascia destra, mentre dall'altra parte Leao è uno dei migliori in campo con Karsdorp in difficoltà e già ammonito, come Theo Hernandez e Zaniolo, protagonisti di alcune folate offensive e in difficoltà nell'arginare il proprio diretto marcatore.
Immagine
Roma che va subito vicina al vantaggio con Pellegrini da fuori area dopo pochi minuti ma poi i rossoneri crescono e creano grazie alla capacità di essere nel vivo del gioco di Kjaer e Calabria e l'esperienza di Ibrahimovic; dall'altra parte la squadra di Mourinho, nervosissimo a fine primo tempo con l'arbitro Maresca, che ha estratto il primo cartellino giallo dopo 7 minuti a Zaniolo per proteste, è andata vicino a far male a quella di Pioli quando è saltata qualche marcatura preventiva in contropiede con Vina da una parte e Karsdorp dall'altra protagonisti di due discese pericolose palla al piede.
Il goal che sblocca il match arriva dopo 25 minuti: punizione dal limite dell'area guadagnata da Leao dopo essere andato via a due avversari, Ibrahimovic tira forte sul secondo palo con la barriera che salta e si apre, rendendo vano il coccodrillo di Veretout; lo svedese, che nel pre-partita a proposito del possibile goal numero 400 aveva detto che era carico e se lo avessero fischiato lo sarebbe stato ancor di più, comincia poi la propria personale battaglia con il pubblico di casa, esultando chiedendo di fischiarlo ancor di più.
Immagine
Partite nella partita a parte, la prima frazione di gioco si conclude con il dominio rossonero e una Roma che non riesce davvero ad entrare in partita e si basa sulle volate di Zaniolo e la tecnica di Pellegrini; dall'altra parte, bene Leao e Ibrahimovic, ottimi Kjaer e Tomori con il primo che sta annullando Abraham e il secondo adibito spesso e volentieri alla marcatura a uomo sul capitano avversario.

La cronaca del primo tempo
45+1'

45'

41'
Ammonito anche Theo Hernandez proprio per un intervento in ritardo ai danni di Zaniolo che all'ultimo momento sposta la palla mandando fuori tempo il francese.

27'
Primo ammonito nel Milan ed è proprio l'autore del goal che dopo la rete ha cominciato a provocare i tifosi di casa incitandoli a fischiarlo di più.
Immagine

26'
Goal Milan:
della battuta del calcio di punizione s'incarica Ibrahimovic che tira forte e rasoterra sul secondo palo con la barriera di casa che salta facendo passare il pallone, non può nulla Rui Patricio; goal numero 400 nei campionati nazionali per lo svedese.

24'
Altro cartellino giallo, il secondo del match e secondo della Roma, per Karsdorp: Leao resiste ai contrasti di Cristante e Zaniolo poi alle porte dell'area di rigore giallorossa viene steso dall'olandese.

14'
Sgasa in fascia Karsdorp che si fa metà campo palla al piede per poi crossare basso in mezzo: palla respinta da Calabria, poi la palla finisce fuori area dove ci prova Pellegrini con il mancino, palla a lato.
Immagine

7'
Zaniolo sfida in velocità nella corsia di appartenenza Theo Hernandez: arrivato sulla linea di fondo con il pallone fuori il romanista decellera pensando sia angolo, per il guardalinee l'ultimo tocco è del classe '99 che protesta, per l'arbitro così tanto da essere ammonito.

6'
Primo squillo anche del Milan con Calabria che ruba palla a Veretout che avvia l'azione servendo centralmente Kessie che poi sulla trequarti serve Ibrahimovic: lo svedese chiede l'uno due all'ivoriano che però dal limite dell'area prova la conclusione, di poco a lato.

3'
Prima occasione del match con palla data larga per Vina che stoppa a seguire soprendendo Saelemaekers che si fa sfuggire l'uruguagio: l'ex Palmeiras con caparbietà entra in area e serve a rimorchio poco davanti al dischetto Pellegrini che conclude di prima con il mancino, palla a lato.
Immagine

1'


Le formazioni

Roma (4-2-3-1): Rui Patricio; Vina (dal 68' Carles Perez), Ibanez, Mancini, Karsdorp (dall'80' Shomurodov); Veretout, Cristante; Mkhitaryan (dal 46' Felix Ohene Afena-Gyan), Pellegrini, Zaniolo; Abraham (dal 63' El Shaarawy).
Milan (4-2-3-1): Tatarusanu; Calabria, Kjaer, Tomori, Hernandez; Kessie, Bennacer (dal 76' Tonali); Saelemaekers (dal 68' Ballo Toure), Krunic (dal 76' Bakayoko), Leao (Dal 76' Romagnoli); Ibrahimovic (dal 58' Giroud).