Polemica in casa Juve: Chiellini l’unico a non aver salutato il partente Ronaldo

Secondo alcune ricostruzioni dei tifosi bianconeri, il capitano sarebbe stato il solo a non aver dedicato a CR7 un messaggio sui social per salutarlo. Cosa sarà successo? Intanto gli striscioni fuori dall'Allianz infiammano l'ambiente.

Giorgio Chiellini

Giorgio Chiellini

Globalsport 2 settembre 2021
Il calciomercato si è appena concluso e, tra colpi di scena, ritorni e addii inaspettati, verrà sicuramente ricordato a lungo dagli appassionati poiché in una sola sessione hanno cambiato maglia i due giocatori più forti del pianeta: Lionel Messi e Cristiano Ronaldo.
Il passaggio di quest'ultimo dalla Juventus al Manchester United fa ancora parlare. Nelle ore immediatamente successive l'ufficializzazione del trasferimento al Manchester United di CR7, molti dei suoi ex compagni hanno dedicato un messaggio sui social network per salutare il fuoriclasse portoghese, compresi i nuovi arrivati in casa bianconera Kaio Jorge e Locatelli. Il nazionale azzurro, ad esempio, ha postato una sua foto insieme a CR7 e ha scritto: "Per poco, anzi pochissimo ma questa immagine la porterò sempre con me. In bocca al lupo Campione".
Agli attentissimi tifosi della Juve non è sfuggito, però, il mancato saluto di Giorgio Chiellini, ipotizzando ricostruzioni a dir poco fantasiose. Il difensore juventino, benchè sia molto seguito su Instagram, non è un grandissimo utilizzatore dei social network e quindi è plausibile che abbia preferito salutare Cristiano Ronaldo di persona. Sarà davvero così? Oppure dietro si cela una profonda delusione per un epilogo così inaspettato?
Intanto, al fronte di un mercato che evidentemente ha deluso le aspettative, per non parlare dell'avvio del campionato (un punto in due gare), mercoledì sera la recinzione dell'Allianz Stadium di Torino è stata oggetto del malcontento degli ultras della Juventus, che hanno esposto due striscioni, firmati dal gruppo storico 'Viking', di aperta contestazione nei confronti del club.
"Squadra distrutta e uno stadio salotto.. Agnelli e Pairetto disastro perfetto": questo il contenuto del primo striscione, mentre il secondo riguardava nello specifico il tifo organizzato: "Ovunque tamburi e striscioni!! All'Allianz burattini e figure da cogli...", in riferimento al fatto che all'interno dello Stadium non è presente il tifo organizzato.
Un inizio così turbolento non era sicuramente nei piani della società.