Il presidente Uefa Ceferin: “Andare avanti insieme e ricostruire l’unità di cui godeva prima questo sport”

Dopo che nelle ultime ore altre squadre hanno deciso di ritirarsi dal progetto, il presidente della Uefa ha commentato così la querelle Superlega che sta animando questi giorni.

Aleksander Ceferin, presidente della Uefa

Aleksander Ceferin, presidente della Uefa

Globalsport 21 aprile 2021
La Superlega continua a perdere pezzi e, pian piano, il progetto si sta frantumando, per la gioia dei tanti detrattori.
Questa mattina è intervenuto il presidente della Uefa Aleksander Ceferin, che ha commentato così la notizia di altre squadre ritiratesi dal progetto: “Ieri ho detto che è ammirabile ammettere di aver sbagliato e questi club hanno fatto un grande errore. Ma adesso che sono tornati in gruppo e so che hanno tanto da offrire, non solo alle nostre competizioni, ma all’intero calcio europeo. La cosa importante ora è andare avanti insieme e ricostruire l’unità di cui godeva prima questo sport.”
Nelle prossime ore vedremo come evolverà una vicenda che si prospetta essere davvero controversa.

Nel frattempo, il ritiro delle squadre inglesi è stato frutto di un ottimo lavoro di squadra tra la squadra, il governo (con Boris Johnson che ha elogiato coloro che hanno fatto un passo indietro), gli allenatori, i giocatori e anche gli stessi tifosi, che si sono riversati sulle strade delle città per far sentire il loro grido di protesta davanti alle sedi e agli stadi, come quello del Chelsea. Più di un migliaio di tifosi, ieri sera, hanno bloccato il traffico - e l'autobus del Brighton - sulla Fulham Road. C'è voluto Petr Cech a farli calmare e lasciare passare il torpedone, mentre, nel frattempo, una delegazione di giocatori guidata da Cesar Azpilicueta e Antonio Rudiger andava a fare pressioni sul presidente Bruce Buck, in stretto contatto con Roman Abramovich. Il magnate russo - mai pienamente convinto del progetto ma che, come altre squadre, aveva aderito per non essere escluso - ha dato l'ok in serata.