I risultati delle 15: vince l'Hellas, il Parma pareggia a Benevento. 1-1 tra Genoa e Fiorentina

Una vittoria e due pareggi, è questa la sintesi di questo pomeriggio di calcio: la corsa salvezza si fa sempre più intensa

Antonin Barak

Antonin Barak

Globalsport 3 aprile 2021
Sette partite si sono disputate quest'oggi alle 15, tra cui Benevento-Parma, Cagliari-Hellas Verona e Genoa-Fiorentina.
Benevento - Parma

Gran match al Vigorito di Benevento con le due squadre che cercano punti importanti per risalire in classifica ed allontare lo spettro della zona retrocessione.
Entrambe scendono in campo con il loro classico 11 titolare senza nessuna sorpresa. Benevento in gran condizione psico fisica dopo la vittoria all'Allianz Stadium di Torino prima della sosta; il Parma invece nonostante una buona prestazione contro il Genoa ma zero punti conquistitati deve ritrovare ritmo per allontanarsi dal rischio Serie B.
La partita la sblocca subito il Benevento con un tap-in vincente di Glik su assist di Barba.
Il primo tempo scivola così con un buon Benevento che tiene il vantaggio. 
Il pareggio del Parma arriva nella ripresa con Jasmin Kurtic che di testa supera Montipò dopo una buona respinta del portiere sul colpo di testa di Bani.
Il Benevento trova il goal pesantissimo del 2-1 con Ionita dopo il grande spavento del goal del Parma di Gagliolo, annullato giustamente dal Var per fuorigioco.
Il Parma riesce a pareggiare in extremis con il baby Man che dopo una bella sponda di Cornelius lascia partire un gran bel tiro che batte Montipò.
La partita finisce così 2-2 con le due squadre che si dividono la posta in palio. 
Un altro gran bel risultato per gli uomini di Pippo Inzaghi che conquistano un altro punto contro una diretta concorrente per la salvezza.
Resta invece in zona retrocessione il Parma a 3 punti dal Torino, attualmente salvo.

Cagliari - Verona
Un altro match importantissimo per la zona retrocessione con il Cagliari che occupa attualmente l'ultimo posto che determinerebbe la discesa in Serie B, ad un punto dal Torino impegnato questa sera nel derby con la Juventus.
I due allenatori schierano i loro top 11 nonostante il Verona viva una classifica completamente opposta, quasi in lizza per un posto in Europa.
Partita che parte senza nessun grande squillo da parte delle due squadre con il Verona che applica una gran fase di gestione e controlla pressing e ripartenze dei sardi. 
La partita la sblocca Antonin Barak nel seconto tempo con un gran sinistro che batte Cragno e si insacca all'angolino.
Arriva anche il raddoppio del Verona con Lasagna che batte Cragno e porta il punteggio sul 2 a 0.
3 punti per l'Hellas mentre il Cagliari non si avvicina al Torino e resta fermo ancora in zona retrocessione.

Genoa - Fiorentina 
Al Ferraris di Genova si sfidano due squadre ancora in lotta per conquistare punti ed arrivare ai famosi "40 punti" considerati ormai il traguardo per evitare la retrocessione.
I rossoblu schierano il loro classico undici con la coppia Destro-Scamacca davanti dopo le fatiche di Pandev in nazionale. 
Iachini, tornato sulla panchina viola dopo l'addio di Prandelli, schiera gli stessi uomini che ben stavano figurando con l'ex tecnico toscano con Ribery-Vlahovic come tandem offensivo.
Sblocca subito la partita il Genoa con Mattia Destro che trova il suo decimo goal stagionale grazie ad una bella girata in area di rigore su assist di Scamacca.
Partita accesa e con continui ribaltamenti da un lato e dall'altro.
La Fiorentina trova il pari dopo una bella incursione di Castrovilli che supera Masiello e serve il pallone a Vlahovic che da sinistra incrocia con il mancino e batte Perin.
Nella ripresa bruttissima entrata di Ribery ai danni di Zappacosta. 
Piede a martello del francese che colpisce il difensore, inevitabile il cartellino rosso di Maresca. 
Resta così in dieci la squadra di Iachini che ha però il merito di non subire goal e di portare a casa un pareggio che tiene entrambe le squadre lontana dalla zona calda della classifica.