Finisce il sogno dell'Atalanta, troppo forte il Real: al ritorno finisce 3-1

All'Atalanta non riesce l'impresa di ribaltare lo 0-1 dell''andata: gara quasi mai in discussione con un Real Madrid alla "vecchia maniera". Per i Blancos a segno Benzema, Ramos e Asensio, Muriel per gli orobici

Real Madrid-Atalanta

Real Madrid-Atalanta

Globalsport 16 marzo 2021

Il Real Madrid era un avversario quasi impossibile da sormontare, soprattutto dopo lo 0-1 subito in casa all'andata, con l'handicap dell'espulsione di Freuler.
Questa sera si è visto un Real Madrid in versione campione d'Europa, che non lascia spazi agli uomini di Gasperini e colpisce cinicamente quando l'Atalanta (troppi gli errori tecnici stasera) gli lascia spazi.
Nel primo tempo segna Benzema dopo un regalo di Sportiello, dopo un quarto d'ora Ramos su rugore annulla quasiasi possibile speranza realizzando il rigore del 2-0.
Nei minuti finali Muriel segna per l'orgoglio, ma Asensio sigla il gol del definitivo 3-1.


Real Madrid che entra nelle prime 8 dopo due anni di assenza, mentre il sogno dell'Atalanta si conclude agli ottavi di finale.
Nessuna italiana presente nei quarti (a meno di una clamorosa rimonta della Lazio contro il Bayern), dopo l'eliminazione della Juventus contro il Porto: le uniche speranze sono adìffidate a Roma e Milan in Europa League.

 

All'83' Muriel realizza un grande calcio di punizione che vale 2-1: la squadra di Gasperini provava a crederci fino in fondo, ma un minuto più tardi Asensio chiude di nuovo il match.
Il colombiano segna con una vera e propria perla, i Galacticos dopo un'azione personale di Vazquez che serve il neoentrato.

Due grandi occasioni in precedenza per Zapata: in entrambi i frangenti un ottimo Courtois mura le due conclusioni create dal colombiano.
Nel frattempo, Sergio Ramos ha esultato così nel gol che vale probabilmente la qualificazione ai quarti di finale.



Al 60' il Real Mardid raddoppia e mette spalle al muro l'Atalanta.


L'Atalanta perde un brutto pallone a centrocampo, ne approfitta Vinicius che punta Toloi e conquista un calcio di rigore.
Dal dischetto si presenta Sergio Ramos che trova il 2-0 con una conclusione potente sulla destra su cui Sportiello non può nulla.
 
Blancos a un passo dalla qualificazione: per passare l'Atalanta dovrebbe segnare tre gol senza subirne.

Real Madrid in vantaggio al 35' con Karim Benzema.
Tutto nasce da un errore in disimpegno di Sportiello che rinvia male sui piedi di Modric: il croato si ritrova in area di rigore e serve Benzema che insacca con il destro.
Atalanta che non aveva subito grosse occasioni da gol: adesso deve segnare due gol senza subirne altri per qualificarsi.




Queste le scelte di Zidane e Gasperini nel ritorno degli ottavi di finale di Champions League: ci si gioca l'accesso ai quarti di finale.
Per l'Atalanta sarebbe la seconda volta in due anni.

Real Madrid (3-5-2): Courtois, Nacho, Ramos, Varane; Lucas Vazquez, Madrid, Valverde, Kroos, Mendy; Vinicius, Benzema. All.Zidane


Atalanta (3-4-1-2): Sportiello, Toloi, Romero, Djimsiti; Maehle, De Roon, Pasalic, Gosens; Malinovskyi, Pessina, Muriel. All.Gasperini 


Questa sera all’Estadio Alfredo Di Stefano a Madrid si giocherà il ritorno degli Ottavi di Champions League fra Atalanta e Real Madrid, dove la Dea per passare il turno deve segnare almeno due gol.

Gasperini, che dovrà fare a meno di Freuler, fuori per squalifica, potrebbe optare per questa formazione:

(3-4-1-2): Sportiello; Tolói, Romero, Djimsiti; Maehle, De Roon, Pessina, Gosens; Pasalic; Muriel, Zapata.

Mentre Zidane, che non avrà a disposizione Casemiro, anche lui fuori per squalifica, potrebbe schierare la squadra in campo così:

(3-5-2): Courtois; Nacho, Ramos, Varane; Lucas Vasquez, Kroos, Valverde, Modric, Mendy; Benzema, Rodrygo.

Per quanto riguarda le statistiche:

ll Real Madrid ha superato il turno in otto delle ultime nove sfide di Uefa Champions League in cui ha vinto l'andata fuori casa.

L'unica eliminazione è riconducibile agli ottavi nel 2018-19 contro l'Ajax.

Questa sarà la seconda volta che l'Atalanta affronterà fuori casa rivali spagnole nelle competizioni europee.

La loro precedente partita risale allo stesso turno di Uefa Champions League della scorsa stagione, (3-4 in casa del Valencia).

Il Real Madrid ha vinto 11 delle ultime 12 partite contro squadre italiane in Uefa Champions League (1s), segnando almeno due gol in 10 di queste partite.

L'ultima squadra italiana a impedire al Real Madrid di segnare nella competizione è stata la Juventus, nel novembre 2008.

L'Atalanta ha la serie di vittorie fuori casa più lunga di qualsiasi altra squadra in Uefa Champions League, avendo vinto le ultime cinque. 

Ilicic ha segnato sei gol nelle ultime quattro titolarità con l'Atalanta in Uefa Champions League: quattro dei quali nell'ultima trasferta in Spagna contro il Valencia. 

Muriel ha segnato il gol della vittoria nell'ultima trasferta di Uefa Champions League dell'Atalanta, segnando all'85° minuto contro l'Ajax a dicembre.

Tuttavia, il colombiano non ha segnato in nessuna delle tre precedenti partite della sua carriera contro il Real Madrid.