Bum Bum City, finisce 2-0 all'Etihad Stadium di Manchester

De Bruyne e Gundogan firmano un altro 2-0 targato Manchester City ai danni del Borussia Monchengladbach e staccano il pass per i quarti di finale.

Manchester City

Manchester City

Globalsport 16 marzo 2021
Dopo il 2-0 dell'andata in Germania a favore della squadra di Guardiola, Manchester City e Borussia Monchengadbach si sfidano di nuovo nella gara di ritorno valida per gli ottavi di Champions League.
Una gara quasi proibitiva per la formazione tedesca dopo il risultato netto a vantaggio dei citizen nella gara di due settimane fa al Borussia Park. 
La squadra di Guardiola, prima e lanciatissima verso il successo in Premier League, arriva da un filotto di vittorie condite con tanti goal e con così tanti punti di vantaggio sulla seconda e la terza in classifica da poter preparare con tutta calma il match di ritorno.
I tedeschi invece, guidati da Rose, si presentano all'Etihad stadium di Manchester in una condizione terribile data dalle 7 partite di fila senza vittoria e con il macigno di dover segnare almeno due goal per sperare nei supplementari, provando ovviamente a non prenderne nemmeno uno dai padroni di casa.La partita inizia subito con un dominio netto del City nel giro palla e con una prima conclusione che arriva dopo soli 5 minuti verso la porta del Borussia da parte di Foden che trova pronto Sommer che devia in calcio d'angolo.
La replica del Borussia arriva con Embolo che dal limite dell'area cerca la porta con un bel tiro dove Ederson deve volare per levare la palla dallo specchio della porta.
Al 12° minuto il City passa in vantaggio con una stilettata di De Bruyne che, su assist di Mahrez, lascia andare la gamba ed infila il pallone con un tiro potentissimo sotto la traversa battendo Sommer.
Come spesso succede il City dopo aver trovato il goal di vantaggio continua ad attaccare per "distruggere" l'avversario e dopo soli 5 minuti dal gol di De Bruyne trova il raddoppio con il solito, perfetto, inserimento di Gundogan che con un tocco preciso davanti al portiere segna e porta il punteggio sul 2-0.
Qualificazione ormai raggiunta per il City anche se mancano più di 70 minuti alla fine della partita.
Il Gladbach prova a salvare l'onore e ancora con Embolo sfiora il gol colpendo l'esterno del palo sinistro di Ederson.
I primi 45 minuti si chiudono senza recupero con un City tanto cannibale quanto cinico quanto dominante.
La ripresa inizia con un Borussia Monchengladbach che sfiora ancora il gol.
Ci prova Bensebaini a deviare un bel calcio d'angolo calciato dai tedeschi ma è bravo Ruben Dias ad anticipare in area piccola il giocatore del Gladbach spazzando in rimessa laterale.
La partita va avanti senza nessun ulteriore squillo da parte delle due squadre. 
Entrambi gli allenatori iniziano il loro giro di cambi con Guardiola che inserisce Fernandinho e Zinchenko per Rodri e Cancelo, mentre Rose risponde con Plea per Thuram e Wolf per Embolo.
Il Borussia prova ad evitare una figuraccia e tiene la palla lontana dalla propria area, il City dal canto suo, non spreca più di tante energie per provare a scardinare la difesa tedesca e mantiene il baricentro alto in attesa di qualche errore della difesa avversaria. 
L'ultima azione degna di nota è nei piedi di Traore a conclusione di una bella azione da parte del Gladbach, ma l'attaccante calcia male ed il pallone finisce sul fondo alla destra di Ederson.
Finisce così questo ottavo di finale con il City che entra nelle 8 squadre migliori di Europa con la forte sensazione di essere una protagonista importante di questa Champions League.