Lazio-Bayern Monaco: questa sera si gioca l'andata degli ottavi di Champions League

All'Olimpico i biancocelesti sfideranno il temutissimo Bayern Monaco, ma Inzaghi e compagni non vogliono partire demoralizzati e proveranno comunque a giocarsela.

Ciro Immobile, attaccante della Lazio

Ciro Immobile, attaccante della Lazio

Globalsport 23 febbraio 2021
Il pronostico di Lazio-Bayern Monaco sembra propendere decisamente a favore dei tedeschi, campioni in carica in Germania, in Europa e nel mondo.
Nonostante ciò, i biancocelesti si presentano agli ottavi di Champions League in gran forma, a differenza degli avversari che proprio nelle ultime settimane hanno cominciato a rallentare.
Non ci sarà nessuna sorpresa nella Lazio, né dal punto di vista tattico né per quanto riguarda la scelta degli uomini: Simone Inzaghi si presenta all’appuntamento che potrebbe cambiare la sua storia e quella della Lazio con una squadra in forma e forte delle sue certezze, quelle che purtroppo sono mancate per vari motivi in una prima parte di stagione complicata.
Per l’11 titolare Inzagni si affiderà alla “vecchia guardia”: Reina tra i pali e difesa a tre composta da Patric, Acerbi e Musacchio (al posto degli assenti Luiz Felipe e Radu); classica mediana a tre con Lucas Leiva regista, Milinkovic-Savic e Luis Alberto pronto ad avanzare a supporto delle punte; Lazzari e Marusic sulle fasce, mentre Correa in attacco a supporto del bomber Immobile; per quest’ultimo si tratterà di un’importantissima sfida a distanza con il miglior “nove” d’Europa, Lewandowski, in 180 minuti che non possono che promettere un buon numero di gol.
Flick, che da quando si è seduto sulla panchina del Bayern Monaco si è rivelato uno schiacciasassi (conquistando Bundesliga, Champions League e Mondiale per club a suon di vittorie e grandi prestazioni), dovrà fare a meno di Douglas Costa e Gnabry, ma invece di lanciare Musiala sulla trequarti avanzerà Goretzka, che nel 4-2-3-1 sarà supportato in mediana dal duo Kimmich-Javi Martinez e affiancato da Sané e Coman; in attacco l’inamovibile Lewandowski, mentre in difesa la novità è Süle terzino destro, con il duo Boateng-Alaba davanti a Neuer e il solito Davis a sinistra.
Ad animare ancor più l’armata biancoceleste c’è l’incentivo Champions, in quanto il presidente Lotito ha promesso il premio qualificazione alla Lazio: nelle scorse settimane, durante uno dei suoi blitz a Formello, il presidente ha incontrato la squadra e ha garantito un riconoscimento in caso di accesso ai quarti.