Lukaku-gol al 119' e l’Inter passa gli ottavi battendo la Fiorentina

L’Inter batte la Fiorentina ai tempi supplementari. I gol di Vidal e Lukaku per i nerazzurri. Momentaneo pareggio di Kouamé

l'Inter dopo aver superato gli ottavi di Coppa Italia

l'Inter dopo aver superato gli ottavi di Coppa Italia

Globalsport 13 gennaio 2021

L’Inter conquista il Derby con il Milan ai quarti di finale di Coppa Italia, dove aver battuto la Fiorentina, non senza fatica, dopo un primo tempo non eccellente da parte dei Viola.


Il primo gol arriva su rigore al 39’ dopo che l’intervento del VAR: Massa non assegna il rigore per fallo del portiere su Sanchez, ma cambia idea dopo la review al VAR.


Calcia Vidal, centrale, non bene ma all’Inter basta per portarsi all’1 a 0.


Tre minuti dopo, Massa concede il rigore alla Fiorentina, ma lo sgambetto di Skriniar su Kouamé è solo presunto, di nuovo rivede l’azione al VAR, di nuovo cambia idea.


Il secondo tempo ha visto una Fiorentina decisamente più rigenerata e reattiva: decisivi due cambi di Cesare Prandelli, che lancia nella mischia Venuti e Kouame, mettendo in campo un assetto più offensivo.


Dopo quasi un'ora di gioco, Kouame trova il goal del pareggio con un destro sotto la traversa sugli sviluppi di un calcio piazzato, poco dopo un clamoroso errore sotto porta di Martinez.


Il secondo tempo continua e l'Inter si divora due palle-goal clamorose con Lautaro Martinez e Sanchez, Bonaventura si fa parare un tiro pericoloso da Handanovic; la partita così va ai supplementari dopo l'uno a uno nei tempi regolamentari. 


I tempi supplementari sono caratterizzati dal calo clamoroso dei ritmi di gioco e da una sensazione di stanchezza da parte di entrambe le squadre, che non vogliono rischiare molto.


Eppure, qualche occasione importante per segnare, come quelle di Sanchez e Lukaku, ma Terracciano è miracoloso, mentre nelle conclusioni di Perisic ed Eriksen da una parte e di Venuti e Bonaventura dall’altra manca sempre la zampata vincente.


E’ proprio Lukaku nel finale al 119′ minuto a segnare il gol vittoria con un colpo di testa imperioso sul cross perfetto di Barella, regalando così all’Inter i quarti di finale.