Sampdoria, Ranieri recupera Colley e Quagliarella

Il tecnico blucerchiato ha espresso tutta la sua positività, ai media doriani, inseguito alla vittoria contro il Lecce. Nonostante il recupero di bomber Quagliarella e Linetty, Ranieri resta con i piedi per terra

Claudio Ranieri, tecnico della Sampdoria

Claudio Ranieri, tecnico della Sampdoria

Globalsport 3 luglio 2020

Il successo con il Lecce ha ridato fiducia e soprattutto tre punti importantissimi nella corsa alla salvezza dei blucerchiati.

Claudio Ranieri, parlando ai media ufficiali della società doriana, ha invitato però tutti a non abbassare la guardia: "La Sampdoria non era abituata a lottare per non retrocedere. Vedere la squadra acquisire questa mentalità mi fa ben sperare".
Ha po continuato: "Dobbiamo essere vigili, determinati e volitivi. Bisogna saper leggere la partita, mai farsi trovare impreparati. Corriamo molto, significa che i ragazzi hanno lavorato bene durante il lockdown".
Ha spiegato il tecnico doriano che può orasorridere dopo aver recuperato due tasselli fondamentali per il suo gioco: "Linetty è recuperato al cento per cento, Quagliarella ha ripreso gli allenamenti con noi e credo che il dottore me lo lasci far venire in panchina". Adesso la sfida casalinga di domenica con la Spal, sarà per Ranieri un match importantissimo in chiave salvezza: "Nelle ultime due partite Di Biagio sta giocando con il 4-4-2, squadra compatta che ti pressa e che lascia in avanti attaccanti come Floccari, Cerri o Petagna.
È una partita che va letta bene - ha concluso Ranieri -, interpretata bene, dobbiamo essere consci delle difficoltà".