Rizzoli: "Gli allenatori non usino i 5 cambi a partita per perdere tempo"

Il designatore degli arbitri di Serie A ribadisce la possibilità di effettuare i cambi in tre slot diversi. Sulle condizioni degli arbitri, sarà importante la sicurezza

Nicola Rizzoli

Nicola Rizzoli

Globalsport 24 maggio 2020
In un'intervista concessa a "Sabato Sport", il designatore degli arbitri Nicola Rizzoli ha commentato la novità regolamentare delle cinque sostituzioni, già introdotta dalla Bundesliga.
"Da un punto di vista regolamentare è importante che i 5 cambi non possano essere utilizzate dagli allenatori come strategia per perdere tempo. Va mantenuta la possibilità di fare queste sostituzioni in soli 3 slot. Da un punto di vista tecnico non sta a me giudicare: è un'opportunità dovuta al rischio di infortuni per le tante partite che si dovrebbero giocare in poco tempo".
Sulle regole che dovranno seguire i giocatori al rientro in campo: "Sarà importante mantenere la distanza con l'arbitro di un metro e mezzo. C'è la possibilità di fare qualcosa di nuovo dopo il virus: bisogna capire che le proteste non servono".
Sulla ripresa vista dal punto di vista rbitrale, la posizione è chiara: "Noi siamo pronti, restiamo in attesa del confronto del 28 maggio col governo. Gli arbitri si stanno allenando da tempo.
Da parte nostra ci sono preoccupazioni e pensieri su alcuni argomenti da risolvere: dobbiamo capire come verranno affrontati vari step e quale sarà il modo migliore per ripartire in sicurezza. Abbiamo 80 persone che arrivano da diverse parti d'Italia e dovranno spostarsi: bisognerà stare attenti nei viaggi"