Euro 2020: la Uefa ha avviato la procedura per il rimborso dei biglietti

Entro il 26 maggio, per chi ne farà richiesta, verranno risarciti tutti i ticket per le partite di Euro 2020

Il Presidente della Uefa, Aleksander Čeferin

Il Presidente della Uefa, Aleksander Čeferin

Globalsport 6 maggio 2020

L'Uefa ha avviato le procedure di il rimborso dei tagliandi per i match degli Europei 2020, ormai rinviati al 2021. 


La richiesta dovrà essere fatta entro le 14:00 del 26 maggio, e riguarda soltanto i biglietti che non potranno essere utilizzati dai possessori.


Chi ha invece ha intenzione di confermare il proprio posto per le partite in programma nel 2021, non avrà bisogno di attuare alcuna procedura: i ticket rimarranno validi.
La procedura di rimborso inizierà entro giugno prossimo, dopo la chiusura del portale per il saldo dei biglietti.
Dopo la conferma del nuovo calendario delle partite per il torneo del 2021, sarà prevista un'altra opportunità di restituire i tagliandi e ricevere un rimborso integrale per tutti coloro i quali fossero in possesso di biglietti ma non in grado di partecipare al torneo posticipato.