Sarri contribuisce all’emergenza: donate 4000 mascherine al comune di Figline Valdarno

L’allenatore della Juventus affiancato dalla famiglia e dagli amici hanno deciso di omaggiare il comune di Figline e Incisa Valdarno con una donazione di circa 4000 mascherine destinate ai cittadini e lavoratori.

Maurizio Sarri

Maurizio Sarri

Globalsport 8 aprile 2020

"Si tratta dell'ennesimo gesto di solidarietà, di vicinanza e di affetto che ci arriva in questi giorni particolarmente difficili, ma che dimostra che uniti e rispettando le regole riusciremo a superare l'emergenza sanitaria in corso”.


Queste le parole di ringraziamento della sindaca di Figline, Giulia Mugnai, che mostra la sua gratitudine alla famiglia Sarri e ai loro amici.


Il cittadino valdarnese e tecnico della Juventus ha donato al Comune di origine, in provincia di Firenze, circa 4000 mascherine nella speranza che possano essere d’aiuto in questo periodo dove è difficile trovarle, e averne una è diventato obbligatorio.


Una parte di queste mascherine è già stata consegnata e distribuita ai volontari della Protezione civile, ai dipendenti comunali, delle farmacie e degli uffici postali e a tutti coloro che continuano a lavorare in emergenza, per assicurare servizi essenziali alla cittadinanza.


Lo stesso criterio di distribuzione sarà adottato nei prossimi giorni, in occasione della seconda tranche di consegna.