Agnelli: "È giusto che l'Atalanta sia in Champions senza avere storia internazionale?"

Il presidente della Juventus rilancia l'idea di una competizione elitaria per club: "Bisogna anche proteggere gli investimenti e i costi"

Andrea Agnelli

Andrea Agnelli

Globalsport 5 marzo 2020
Non faranno sicuramente piacere all'Atalanta le considerazioni di Andrea Agnelli. Il presidente della Juventus, intervenuto durante l'FT Business of Football Summit ha parlato della prospettiva di una Superlega, un tema che ciclicamente riecheggia nelle discussioni calcistiche.
Il numero 1 bianconero per sottolineare il peso dei top club ha preso il club bergamasco come esempio "opposto" chiedendosi se sia giusta una sua partecipazione alla Champions: "Si può discutere sul fatto che solo perché sei in un grande Paese devi avere accesso automatico alle competizioni. Ho grande rispetto per quello che sta facendo l’Atalanta, ma senza storia internazionale e con una grande prestazione sportiva ha avuto accesso diretto alla massima competizione europea per club. È giusto o no? Poi penso alla Roma che ha contribuito negli ultimi anni a mantenere il ranking dell’Italia, ha avuto una brutta stagione ed è fuori, con quello che ne consegue a livello economico. Bisogna anche proteggere gli investimenti e i costi".