Chelsea-Porto 0-1: i blues rischiano nel finale, ma passano il turno

Al Ramon Sanchez-Pizjuan di Siviglia i Blues perdono, ma tornano in semifinale di Champions League dopo 7 anni dall'ultima volta.

Un frammento della partita

Un frammento della partita

Globalsport 13 aprile 2021

Il Chelsea vola in semifinale dopo una gara gestita benissimo dagli uomini di Tuchel, che si sono difesi benissimo lasciando poco spazio ai giocatori del Porto.
Per i blues brivido nel finale a causa di un gol spettacolare del giocatore iraniano Mehdi Taremi che in rovesciata spedisce il pallone all'incrocio dei pali, gol che però arriva troppo tardi. 
Chelsea che oltre a lottare in Premier League per un posto nella prossima Champions League e ad essere sempre in corsa per l'edizione di quest'anno, sabato sarà impegnato nella semifinale di Fa Cup contro il Manchester City di Guardiola.


La squadra guidata da Conceicao, attualmente in seconda posizione in Primera Liga, adesso punterà tutto sul campionato, nel tentativo di recuperare i 6 punti che la divide dalla capolista Sporting Lisbona.

Secondo Tempo:
Partita che cambia completamente a inizio ripresa con un Chelsea che aumenta il ritmo e prende in mano la gara.
Subito al 53’ occasione per i blues con Chilwell che riceve palla sulla sinistra, appoggia al centro dove Pulisic manca l’impatto con il pallone.
Al 57’ invece Kanté trova Mount il cui tiro però viene ribattuto da Manafa.
Il Porto prova a reagire e al 64’ arriva una chance con il nuovo entrato Taremi che colpisce di testa in area, tiro troppo debole però per impensierire Mendy.
Chelsea che continua comunque a difendersi con estremo ordine rischiando il minimo possibile e Porto che non riesce a sfondare il muro blu.
Al 90' Pulisic sfiora anche il gol ma ancora una volta la difesa del Porto di sacrificio compie un super recupero evitando lo svantaggio.
È a partita ormai finita che arriva il lampo: Nanu dalla destra lascia partire il cross e Taremi con una coordinazione impeccabile colpisce in rovesciata e mette a segno un gol straordinario.
Purtroppo per il giocatore iraniano e per il Porto il gol arriva troppo tardi e la partita finisce poco dopo.

Primo Tempo:
Ritorno del quarto di finale tra Chelsea e Porto che come l'andata si disputa al Ramon Sanchez-Pizjuan di Siviglia a causa delle restrizoni Covid dei rispettivi paesi delle due squadre.
Prima frazione di gioco che ha visto, soprattutto nelle battute iniziali, il Porto cercare di fare la partita mettendo forte pressione agli avversari, ma senza trovare conclusioni pericolose.
Chelsea che, forte del risultato dell'andata (2-0), chiude bene le avanzate del Porto cercando di ripartire a campo aperto sfruttando gli spazi lasciati dai biancoblu.
La prima azione pericolosa della partita è proprio dei blues che al 7' arrivano al tiro da fuori area con Mount, tiro che però viene deviato finendo alto.
Pochi minuti dopo è il Porto a sfiorare il gol grazie ad un'errore in costruzione del portiere del Chelsea Mendy che serve il pallone nei piedi di Corona che però si fa recuperare e bloccare da Jorginho.
Un'altra occasione per gli "ospiti" arriva al 33': con un bellissimo lancio Mbemba trova Corona in area, ma il portoghese non sfrutta l'occasione e spara alto sopra la traversa.

Formazioni:
Chelsea: Mendy; Azpilicueta, Thiago Silva, Rüdiger; James, Jorginho, Kanté, Chilwell; Mount, Pulisic; Havertz.   All. Tuchel

Porto: Marchesín; Manafá, Mbemba, Pepe, Zaidu Sanusi; Sérgio Oliveira, Uribe, Grujic; Otávio, Marega, Corona.   All. Conceicao