Lampard esonerato dalla guida del Chelsea, al suo posto arriva Tuchel

Il ct della squadra inglese Frank Lampard è stato licenziato a causa delle continue sconfitte in Premier League. Il suo contratto sarebbe scaduto nel 2022

Frank Lampard

Frank Lampard

Globalsport 25 gennaio 2021
Un addio sofferto e anticipato rispetto alla scadenza naturale del contratto è quello che ha dato Frank Lampard alla sua squadra, il Chelsea.
L'ex centrocampista dei Blues, alla guida della squadra dal 2019, è stato esonerato dai vertici della società di calcio inglese a causa delle ripetute sconfitte, 5 nelle ultime 8 partite giocate in Premier League.
In realtà i Blues hanno vinto l'ultima sfida contro il Luton per 3 a 1 che li ha qualificati agli ottavi di Fa Cup, ma non basta tale risultato all'oligarga russo Abramovich, proprietario della squadra dal 2003, che vuole ottenere la qualificazione del Chelsea in Champions e con l'attuale assetto tecnico difficilmente potrà accadere, date le molteplici difficoltà riscontrate in campo.
Abramovich ha commentato così la decisione presa: “È stata una decisione davvero difficile da parte del club, non ultimo il fatto che ho un’eccellente relazione personale con Frank e provo un enorme rispetto nei suoi confronti. È un uomo di grande integrità, con una profonda etica del lavoro. A nome di tutto il board e del sottoscritto, voglio esprimere la mia gratitudine per il suo lavoro e l’augurio dei migliori successi in futuro. È un’icona del club e il suo status resta intatto. Sarà sempre il benvenuto allo Stamford Bridge”.
Lampard è il decimo allenatore dell'era Abramovich.
A sostituirlo arriva Thomas Tuchel, ex manager del Psg e Borussia Dortmund che si trova davanti a sè una strada già tracciata, quella che porta al campionato europeo.