L’accademia della lingua spagnola difende Cavani dopo la squalifica per un post definito "razzista"

L’accademia della lingua spagnola in Uruguay difende Cavani dopo la squalifica inflitta dalla federazione inglese definendo il termine "negrito" affettuoso e scherzoso

Edinson Cavani

Edinson Cavani

Globalsport 2 gennaio 2021

Attraverso una nota, l’equivalente uruguaiano della nostra Accademia della Crusca, difende Edinson Cavani, dopo che la Football Association lo ha sanzionato con tre giornate di squalifiche più una multa.

 

La sanzione è stata inflitta a causa di un post su Instagram, dove l’attaccante del Man United ringrazia un amico con la frase: “Gracias Negrito”, frase ritenuta dalla Fa “offensiva, impropria e di matrice razzista”.

 

Le scuse e la cancellazione del post non sono state sufficienti ad evitare la sanzione.

 

Ma adesso, tramite la diffusione di una nota, l’accademia linguistica fa sapere che la parola “negro” e il suo diminutivo sono usati come dimostrazione di affetto e in senso scherzoso nello spagnolo che si parla in Uruguay.

 

Ed ancora aggiunge che la Football Association "ha commesso una grossa ingiustizia nei confronti di un atleta uruguaiano del più alto livello - è scritto ancora nel comunicato -, dimostrando profonda ignoranza nell'uso delle lingue, e in particolare dello spagnolo, senza tenere conto del contesto e delle diverse sfumature linguistiche".