Ironia sul Coronavirus: Dele Alli multato e squalificato per un post

Squalifica e multa per il calciatore della Premier per un post giudicato razzista. Alli si è subito scusato per l’atto ingenuo da lui compiuto.

Dele Alli

Dele Alli

Globalsport 11 giugno 2020

A febbraio, Il centrocampista del Tottenham Hotspur Dele Alli ha pubblicato un video sulla piattaforma SnapChat scherzando sul coronavirus nell'aeroporto di Heathrow in cui derideva un uomo asiatico mentre tossiva.


Questo gesto gli è costato una squalifica per una partita, una multa di 50.000 sterline e in più gli è stato ordinato di seguire un corso di istruzione dopo aver violato le regole di condotta.


Secondo la Fa, la Football Association, "il giocatore ha condiviso un video che raffigurava uno stereotipo razzista inaccettabile in un tentativo fuorviante di umorismo".


Alli dunque salterà la prima partita del Tottenham che fronteggerà il Manchester United in casa.


 


Non sono mancate le scuse del calciatore il quale ha affermato:


''Mi scuso nuovamente per il mio terribile comportamento. È stato uno scherzo di cattivo gusto riguardo un virus che ha condizionato le nostre vite più di quanto potessimo immaginare. Sono contento che la Fa abbia appurato che il mio non fosse razzismo dato che lo condanno in ogni forma. Tutti noi dobbiamo prestare più attenzione alle nostre parole e alle nostre azioni e soprattutto al modo in cui gli altri potrebbero percepirle.”