Il Bayern non si ferma più: 2-4 in casa del Leverkusen

Vittoria bavarese con omaggio al Black Lives Matter

Esultanza del gol di Gnabry

Esultanza del gol di Gnabry

Globalsport 6 giugno 2020
di Thomas Nigido

Altra vittoria per il Bayern Monaco che ha asfaltato anche il Bayer Leverkusen per 2-4.
Nel prepartita gli ospiti hanno indossato una maglietta a sostegno del movimento Balck Lives Matter con la scritta " I Rossi contro il razzismo" e una fadcia al braccio durante il match con la scritta "Black Lives Matter".
In vantaggio sono passati però i padroni di casa con Alario al 9', dopodiché un monologo bavarese per tutta la partita.
Il pareggio è arrivato al 27' con Coman che lanciato contro Hradecky ha fulminato il portiere finlandese.
Al 42' il vantaggio del Bayern; Goretzka con un sinistro da fuori area buca un non perfetto Hradecky, e nel minuto di recupero anche Gnabry è andato a segno portando sul 1-3 il risultato.
La difesa del Bayer Leverkusen in seria difficoltà a contenere Lewandovski e compagni, con il polacco che al 66' porta il tabellino sul 1-4 grazie al sue trentesimo gol in stagione.
Ad ammorbidire il punteggio ci pensa WIrtz che realizza il suo primo gol in carriera al 89' con un dolce sinistro a giro dove Neuer non può arrivare.
Finisce una partita a senso unico che ha visto graziare i padroni di casa e la loro difesa non proprio perfetta.
Tanti gol sbagliati dal Bayern Monaco che avrebbero potuto sicuramente rendere il punteggio molto più rotondo.
La corsa al titolo si fa sempre più a senso unico dopo la vittoria del Bayern nel Klassiker e il Lipsia che continua a lasciare per strada molti punti.