Pari e spettacolo a Lipsia, 2-2 contro l’Herta Berlino

Finisce in parità il match tra Lipsia e Hertha Berlino. Vanno a segno Schick e Piatek. I padroni di casa non riescono a sfruttare l'occasione offertagli dalla sconfitta del Borussia Dortmund per portarsi al secondo posto in classifica.

Lipsia

Lipsia

Globalsport 27 maggio 2020

Alla RedBull Arena, si è appena concluso 2-2 il match tra Lipsia e Hertha Berlino.
Due gol da calcio d’angolo, un tiro da fuori area e un rigore hanno deciso la partita della 28esima giornata di Bundesliga.
Partono fortissimo gli ospiti, che non perdono da 4 turni, arrivano da due vittorie consecutive, e passano in vantaggio dopo 9 minuti dagli sviluppi di un corner con un gran goal di Marko Grujic, centrocampista di proprietà del Liverpool, che di testa batte Gulacsi.
Al 24esimo il Lipsia trova il pareggio in maniera praticamente identica: angolo battuto da Nkunku e stacco imperioso da parte di Lukas Klostermann, niente da fare per Jarstein.


Nella ripresa succede di tutto: prima le lattine restano in 10 per il rosso ad Halstenberg, poi passano in vantaggio.
Schick ci prova da fuori area col mancino, Jarstein, portiere dell'Hertha, combina un disastro: prima para, poi con un pugno manda la palla in porta.
All'81esimo Lookman stende in area un avversario, per il direttore di gara è rigore: Piatek, entrato da poco, si porta sul dischetto e realizza il gol del pareggio, il secondo personale in Bundesliga.
Il Lipsia era alla ricerca di quei punti che gli consentissero di restare in scia alle primissime e soprattutto di difendere quella posizione che al termine della stagione varrebbe una qualificazione alla prossima Champions League.
Ma al termine della partita è solo un punto a testa, con l'Hertha che prosegue nella striscia positiva, mentre il Lipsia perde una bella occasione per portarsi al secondo posto in classifica, consapevole di non aver sfruttato la sconfitta interna del Borussia Dortmund.