Per la ripartenza della Liga, la data più accreditata è il 12 giugno

Il Ministero della Salute deve ancora decidere, ma i club sono già stati allertati: il nodo è la prevenzione da infezioni. L'alternativa è la settimana successiva

Liga spagnola

Liga spagnola

Globalsport 11 maggio 2020
La Liga insiste per poter iniziare il campionato il 12 giugno.
La maggior parte dei club ha già iniziato ad allenarsi (il Real Madrid lo farà lunedì) con l'obiettivo di essere pronti a giocare di nuovo in quella data, e per questo stanno rispettando attentamente tutti i protocolli stabiliti dalla Lega stessa e dal Consiglio Superiore dello Sport.
L'idea che i club spagnoli si augurano che si concretizzi è che il torneo possa ricominciare il 12 giugno e svolgersi nei mesi di giugno e luglio. Agosto sarà invece dedicato alle Coppe. L'idea di iniziare il 12 non è casuale: le squadre avranno oltre un mese di allenamento nelle gambe, tempistica raccomandata dalle autorità sanitarie.
L'alternativa è stata individuata nel 19 giugno. La data è ancora soggetta all'approvazione del Ministero della Salute, ma i club sono già stati allertati.
In questo momento, la preoccupazione principale tra tutti i club è la prevenzione da possibili infezioni.
L'idea della Liga è che le partite si giochino venerdì, sabato e domenica, come esattamente prima dell'interruzione della competizione.
Durante la settimana gli incontri si terranno martedì, mercoledì e giovedì.
Sarà fondamentale salvare i diritti televisivi, che rappresentano una delle voci principali dei budget delle squadre di calcio professionistiche spagnole.