Federcalcio inglese: "Anche la stagione 2020-2021 potrebbe disputarsi senza pubblico"

Come riporta una lettera del presidente della federcalcio inglese Gleg Clarke, la Premier League potrebbe disputare la prossima stagione senza pubblico. Inoltre sono in arrivo pesanti tagli di budget

Greg Clarke (foto di Queerblog)

Greg Clarke (foto di Queerblog)

Globalsport 4 maggio 2020
La Premier League e la Football League se riprendono lo faranno a porte chiuse, ma il calcio inglese si sta preparando anche all'eventualità di giocare la stagione 2020-2021 senza pubblico negli stadi, come riporta la Bbc.
"Sarà difficile prevedere folle di tifosi, che sono la linfa vitale del gioco, tornare presto alle partite". Questo è un passaggio della lettera che il presidente della Federcalcio inglese, Greg Clarke, ha indirizzato al consiglio direttivo della Football Association.
"La realtà è che non sappiamo come andranno le cose - ha scritto ancora Clarke - Ma con il distanziamento sociale in atto per qualche tempo a venire, affrontiamo cambiamenti sostanziali nell'intero ecosistema calcistico".
Il presidente ha poi avvertito che una riduzione del budget pari a 75 milioni di sterline sarà "sensata" quest'anno. "Nel peggiore dei casi, ciò sarebbe necessario per i prossimi quattro anni per compensare un deficit di 300 milioni (circa 340 milioni di euro, ndr)", ha aggiunto.