Coronavirus, Andrés Iniesta: quando vedo una vecchia foto di uno stadio pieno mi commuovo

L’incertezza sulla ripresa del campionato di calcio non colpisce solo l’Italia, ma anche il Giappone.

Andrés Iniesta

Andrés Iniesta

Globalsport 17 aprile 2020
Andrés Iniesta, giocatore del Vissel Kobe in Giappone, esprime tutta la sua angoscia in un’intervista sul Guardian: "ogni volta che vedo la foto di una partita o di uno stadio pieno, mi sento disperato".


Dopo 54 giorni senza calcio il fuoriclasse spagnolo esprime così il suo sconforto per lo stop a causa coronavirus.

 Il campionato giapponese era ripartito il 21 febbraio per poi interrompersi 4 giorni dopo.

Le date della ripresa sono incerte, si stima il 9 maggio.

"Ma chi lo sa? E questo in un paese visto come un modello di gestione della pandemia, uno in cui, per fortuna la situazione sembra essere sotto controllo" conclude l’ex centrocampista spagnolo.