Conte batte Mourinho: il Chelsea vince la Fa Cup

Basta un gol di Eden Hazard, agli uomini di Antonio Conte, per battere il Manchester United nella finale di Fa Cup: secondo trofeo con i blues

De Gea

De Gea

Redazione 19 maggio 2018

Il Chelsea ha appena vinto la sua ottava Fa Cup della storia: contro il Manchester è bastato il rigore di Eden Hazard al 22’ per vincere la finale. È la prima vittoria in FA Cup di Antonio Conte e la prima sconfitta in Coppa, in Inghilterra, per Mourinho. I blues hanno giocato meglio il primo tempo, mentre nel secondo hanno difeso fino alla fine l’1 a 0, che è valso il grande obiettivo. Lo United, da parte sua, ha iniziato a far vedere qualcosa soltanto nel secondo tempo, ma ormai era troppo tardi. Nelle fasi conclusive del match, Pogba ha clamorosamente fallito la possibilità di rimettere in pari il risultato, fallendo di testa una grande occasione. Nonostante una gara serrata, la vittoria del Chelsea è stata più che meritata.
Subito dopo il match, arrivano le dichiarazione del giocatore dei blues Gary Cahill: “è incredibile, questo risultato ha salvato la nostra stagione. Non sto dicendo che abbiamo avuto una stagione magnifica, ma dovevamo provare a vincere. Ci siamo dovuti difendere molto, ci hanno spinto dietro la linea. Questo è un sogno che si avvera, poiché è stato il primo trofeo vinto come capitano”, poi gli viene chiesto se Conte sarà l’allenatore del Chelsea per la prossima stagione: “Dovevamo raggiungere questo obiettivo per tutti, indipendentemente da quanto accadrà in futuro. Non ne abbiamo il controllo in quanto giocatori. Ma sono sicuro che il club e lui stesso prenderanno la miglior decisione. Chissà cosa accadrà?”
Dopo Cahill, ha parlato anche il match-winner, Eden Hazard: “Abbiamo cercato di difenderci bene. Oggi abbiamo segnato un gol, è stato sufficiente. Tuttavia se vogliamo puntare più in alto, dobbiamo giocare meglio, oggi è stata una partita giocata soprattutto in difesa”. Alla domanda sul suo prossimo futuro: “Ora sono felice. Non abbiamo giocato un’ottima stagione, ma abbiamo finito bene”.