La Francia ribalta il Belgio in una semifinale per cuori forti: decide allo scadere Theo Hernandez

Il Belgio avanti di due reti (Carrasco e Lukaku), si fa rimontare nella ripresa dopo una grande reazione dei transalpini e le reti di Benzema, Mbappé e il terzino del Milan

Belgio-Francia

Belgio-Francia

Globalsport 7 ottobre 2021
Si gioca a Torino la seconda finale di Nations League, tra Belgio e Francia, per decidere chi raggiungerà la Spagna nella finale della manifestazione. 
Ed è la Francia che si qualifica vincendo 3-2 dopo essere stata sotto di due reti fino a mezz'ora dal termine.

Un primo tempo giocato sul filo dell'intensità per buona parte del tempo, affidandosi alle grandi giocate dei numerosi campioni in campo.
A sbloccare il match sul finire del tempo è Ferreira Carrasco, che con una conclusione sul primo palo batte Lloris (che in precedenza era stato miracoloso su De Bruyne).
A scacciare via le critiche ci pensa invece Lukaku, che con una giocata da fuoriclasse scappa via a Varane al 40' e scaglia un destro potentissimo su cui l'estremo difensore transalpino non può nulla.
Nella ripresa, Francia intenzionata a riprendere il match: decisivo l'apporto dei propri campioni davanti. 
Griezmann prima spreca, poi Benzema al 62' dimezza lo svantaggio con una girata da vero numero 9.
E' poi Kylian Mbappé sette minuti più tardi a presentarsi sul dischetto per il 2-2, per un fallo su Griezmann: battuto Courtois con una secca conclusione al sette. 
Tutto da rifare per il Belgio, che al 77' rischia anche di capitolare: Courtois è decisivo su Tchouameni. 
Nei dieci minuti finali succede di tutto: prima Mbappé con una giocata da campione sfiora il gol d'autore, più tardi Pogba colpisce una traversa direttamente da calcio di punizione.
In mezzo, Il Belgio rischia il colpaccio: dopo una grande ripartenza Lukaku insacca il 3-2 per i Diavoli Rossi, ma la rete viene annullata dal Var per un fuorigioco millimetrico. 
Quando sta per scoccare il novantesimo e si pensa ai supplementari, Theo Hernandez scombina le carte: il suo mancino in diagonale si insacca e regala la finale alla Francia.
Novanta minuti di match che hanno avuto mille facce, con entrambe le nazionali che hanno visto prima il paradiso e dopo l'inferno.
In finale sarà quindi Francia-Spagna, mentre per il terzo e quarto posto se la giocheranno Belgio e Italia, in un remake dei quarti di finale degli Europei. 

Le formazioni

Belgio (3-4-2-1): Courtois; Vertonghen, Denayer, Alderweireld; Carrasco, Tielemans, Witsel, Castagne; E.Hazard, De Bruyne; Lukaku.
Immagine

Francia (3-4-1-2): Lloris; Koundé, Varane, L.Hernandez; Pavard, Pogba, Rabiot, T.Hernandez; Griezmann; Benzema, Mbappé.
Immagine

Il pre-partita
Dopo la delusione agli Europei da cui la squadra di Roberto Martinez è uscita ai quarti per mano dell'Italia e la squadra campione del mondo in carica e vice-continentale eliminata ai rigori dalla Svizzera, Belgio e Francia si affrontano stasera nello stadio in cui Rabiot è di casa per giocarsi l'accesso alla finale contro la Spagna in programma domenica alle 21, chi perderà stasera affronterà nella finalina alle 15 l'Italia.
Le motivazioni sono comunque alte, soprattutto per il Belgio, che da anni sembra sul punto di poter esplodere e vincere un trofeo data la crescita della generazione d'oro ma ancora deve aggiungere il primo trofeo alla propria bacheca, con il rischio che il periodo d'oro di molti suoi giocatori rappresentativi, da Lukaku a Eden Hazard passando per De Bruyne e Alderweireld, passi senza aver festeggiato qualcosa.