L'Italia si riprende dopo i passi falsi: contro la Lituania finisce 5-0

Italiache dilaga al Mapei Stadium, 5-0 sulla Lituania. In rete Kean per due volte, Raspadori, Di Lorenzo e autogol di Utkas.

Italia vince e convince con la Lituania, 5 a 0  per gli azzurri

Italia vince e convince con la Lituania, 5 a 0 per gli azzurri

Globalsport 8 settembre 2021

 

Italia – Lituania 5-0

Reti: 11’ Kean (I); 14’ Uskus aut. (I); 24’ Raspadori (I); 29’ Kean (I); 54’ Di Lorenzo (I).

Termina il match tra Italia e Lituania, azzurri che vincono 5 a 0 e sfruttano il pareggio della Svizzera, per allungare sugli elvetici.
Due minuti di recupero, italia che domina e conduce.
Punizione da parte di Berardi dal limite, pallone che termina a lato di poco.
Palo Italia all’84’: Castrovilli esplode dal limite, ma il suo tiro impatta sul palo.
All’80’ ci prova Raspadori per Berardi, ma il passaggio è troppo lungo.


Assedio Italia, la Lituania non riesce ad uscire con gli azzurri che spingono in avanti.
Al 71’ Ammonito Klimavicius per la Lituania.
Doppio cambio per l’Italia, entrano Scamacca  e Castrovilli, per Jorginho e e Bernardeschi.
Arriva anche il 5 a 0 azzurro: Di Lorenzo crossa per Bernardeschi, ma la sua traiettoria termina direttamente in porta e realizza il quinto gol per gli azzurri.
Gol annullato all’Italia al 53’ Raspadori insacca ma da posizione di off side.
Al 50’ ci prova Bernardeschi ma dalla destra, ma il suo sinistro temina a lato.
Primo tempo che si apre con tanti cambi, da una parte dall’altra.

SECONDO TEMPO

Fine primo tempo tra Italia e Lituania, gli azzurri dilagano e conducono per 2 a 0.
Al 36’ ci prova Dapkus da calcio d’angolo, nulla di fatto per la Lituania.
Ancora una rete per l’Italia:
Kean raddoppia con un sinistro al volo che non lascia scampo a  Setkus, 4 a 0 per gli azzurri.
Italia che triplica al 24’: Raspadori raccoglie un cross al limite di Di Lorenzo e conclude verso la porta, 3 a 0 per gli azzurri.


Ci prova ancora Raspadori al 22’ ma la difesa della Lituania si salva in qualche modo.
Raddoppio dell’Italia:
Pessina serve raspadori che conclude, deviazione decisiva di Utkus e 2 a 0 per l’Italia.
Si sblocca l’incontro all’11’: grave errore di un difensore della Lituania, ne approfitta Kean che da due passi trafigge Setkus e realizza l’1 a 0.
Primi minuti dove l’Italia domina, nonostante alcune buone giocate in contropiede della Lituania.
Calcio d’inizio a Reggio Emilia, primo possesso nei piedi della Lituania.
PRIMO TEMPO

Per l’Italia match ball per andare ai Mondiali, contro la Lituania si gioca una fetta di accesso alla qualificazione. Dopo il deludente 1 a 1 contro la Bulgaria e il pareggio 0 a 0 contro la Svizzera, oggi la formazione di Mancini è chiamata a strappare i tre punti.

FORMAZIONI:
Italia(4-3-3)
: Donnarumma (46’ Sirigu), Di Lorenzo, Acerbi, Bastoni, Biraghi (45’ Calabria), Pessina, Jorginho (62’ Castrovilli), Cristante, Bernardeschi (62’ Scamacca), Kean (73’ Berardi), Raspadori.
A disp.: Locatelli, Barella, Florenzi, Gollini, Berardi, Bonucci, Chiellini, Toloi.


All.:
Roberto Mancini
Lituania (3-4-1-2): Setkus, Lasickas, Klimavicius (84’ Tutyskinas), Utkus (46’ Satkus), Slavickas (46’ Barauskas), Dapkus (46’ Megelaitis), Silvka, Kazlaukas, Verbickas, Novikovas, Dubickas (73’ Uzela ).
A disp.: Gaspuitis, Krapikas, Gertmonas, Uzela, Baravykas.
All.: Valdas Ivanauskas
Arbitro:
Craig Poawson
Ammonizioni:
71’ Klimavicius (L).
Note: Recupero:
(3,2) Angoli: (7;3)



Sono tanti gli azzurri che in questa pausa nazionali hanno accusato problemi fisici, gli ultimi in ordine di tempo sono il nero azzurro Sensi e lo juventino Federico Chiesa.


Rappresenta una grossa tegola soprattutto il bianco nero, autore dell’unica rete realizzata dagli uomini di Mancini, in queste ultime due partite per la qualificazione ai Mondiali.
Questa sera il c.t. della Nazionale dovrà fare a meno anche di Zaniolo e Emerson, anch’essi fermatisi negli ultimi due giorni; i due calciatori saranno però in tribuna questa sera ad incitare i compagni.
Appuntamento questa sera alle 20:45 per Italia – Lituania, gli uomini di Mancini sono chiamati a non sbagliare per centrare un obiettivo alla portata degli azzurri.